Tindari - Tindari in pelle dollaro rosa

Tindari - Tindari in pelle dollaro rosa

000000

Un leggenda narra che, sul costone del promontorio insisteva una grotta, che la tradizione vuole abitata da una terribile maga in tempi lontani. Come le sirene, al suo canto molti marinai venivano attirati a lei. E la maga li divorava. Quando qualcuno di essi, forse d’indole meno decisa, rinunciava ad inerpicarsi sul costone, per la rabbia, la feroce maga affondava le unghie nella roccia. Tant’è che, ancora oggi, sono visibili i buchi che si aprono cospicui nella roccia stessa.

“Oltre ad essere terra di religione e di leggende, Tindari è terra di letteratura: qui hanno tratto ispirazione per le loro opere sia il poeta Salvatore Quasimodo che lo scrittore Andrea Camilleri”.

 

A legend tells that, on the ridge of the promontory insisted a cave, which tradition wants inhabited by a terrible sorceress in distant times. Like the sirens, many sailors were drawn to her in her song. And the sorceress devoured them. When some of them, perhaps of a less decisive nature, gave up to climb the ridge, for anger, the fierce sorceress sank her nails in the rock. So much so that, even today, are visible the holes that open conspicuous in the rock itself.

"In addition to being a land of religion and legends, Tindari is a land of literature: both the poet Salvatore Quasimodo and the writer Andrea Camilleri drew inspiration for their works".